La macchina sottovuoto: ecco come sceglierla

La macchina sottovuoto: ecco come sceglierla

Se prima il sottovuoto era una prerogativa di salumieri e macellai che erano muniti dell’apposita macchina sottovuoto, oggi tuti possono decidere di conservar sottovuoto pietanze e alimenti che non saranno consumati in modo veloce: particolarmente gettonata, la macchina sottovuoto è entrata di forza nelle cucine delle cuoche più e meno esperte. Vediamo come scegliere quella più adatta alle proprie necessità. Oggi è uno dei metodi di conservazione di alimenti e cibi vari preferiti: il sottovuoto è una delle tecniche di conservazione più popolari pratiche e gettonate perché è particolarmente efficace nel permettere agli alimenti di non perdere le proprie caratteristiche nutritive anche a distanza di tempo dal loro confezionamento.

Si rivela quindi un’utile pratica che non è detto che debba essere sfruttata solo da esperti del settore: oggi la macchina sottovuoto è diventata un elettrodomestico particolarmente popolare che tutti desiderano data l’importanza di poter consumare man mano nel tempo gli alimenti permettendo loro di conservare anche le proprietà nutritive tanto preziose per il nostro organismo. Molto efficace per conservare nel modo migliore qualsiasi tipo di alimenti, la macchina sottovuoto non solo è molto facile da usare ma può essere impiegata sia per la conservazione di alimenti crudi e sia cotti: ciò significa che si possono conservare allo stesso modo sia pasta al forno che formaggi stagionati e addirittura la macchina sottovuoto può essere usata per la conservazione del vino.

Il metodo di conservazione noto come sottovuoto è diventato popolare solo negli ultimi anni, più o meno da quando è entrata sul mercato la macchina apposita per realizzarlo: i cibi che si intende mettere sottovuoto conservano le loro peculiarità e la loro naturale bontà anche se vengono consumati dopo un bel po’ di tempo dal confezionamento dato che il sottovuoto stesso consente di preservarne le qualità. In pratica mettere sottovuoto un alimento significa eliminare tutta l’aria all’interno dei contenitori o dei sacchetti appositi tramite aspirazione: la macchina sottovuoto aspira quindi l’aria dal contenitore e sigilla al tempo stesso il sacchetto con l’alimento. Per questo motivo l’alimento riesce a conservarsi nel pieno della sua bontà per lungo tempo senza perdere quelli che sono i suoi principi nutritivi, inoltre, anche se sottovuoto, questi alimenti possono essere anche congelati e in questo modo riescono ancora di più a conservare il loro aroma e il loro sapore genuino.

Utilità della macchina sottovuoto

La macchina sottovuoto permette di utilizzare quindi un metodo di conservazione che, al confronto con altri, non lascia deperir egli alimenti o non permette loro di subire alcuna alterazione nel gusto o nella consistenza e se l’alimento viene congelato, non rischia nemmeno di acquistare quell’odore tipico degli alimenti conservati in freezer o congelatore. Lo stesso vale per quelle pietanze che prima vengono cotte e poi messe sottovuoto: tali pietanze possono prolungare la propria consistenza per un tempo ancora più lungo rispetto a quegli alimenti non sottovuotati.

Inutile dire che per quanto possa essere realmente semplice, pratico e veloce utilizzare la sigillatrice sottovuoto, è sempre meglio fare qualche prova prima di confezionare gli alimenti perché è possibile che le prime volte si rischi di non creare un sottovuoto efficace per cui il sacchetto contenitore potrebbe subito aprirsi. Quello che la macchina fa è semplicemente di togliere l’aria dalla confezione dove si è inserito l’alimento: una volta estratta tutta l’aria, sarà la macchina stessa a provvedere a sigillare la confezione tramite termosaldatura.